Arrivati 110 prigionieri a Elmas altri 110 in arrivo domani

Come annunciato nei giorni scorsi dalla stampa isolana sono arrivati ieri 110 migranti nel CPA di Elmas e altri 110 arriveranno oggi o domani, tutti provenienti dalla struttura di Lampedusa in sovraffollamento.

Per gestire “l’emergenza” sono stati mobilitati ben ottanta uomini delle forze dell’ordine, una mobilitazione di uomini e mezzi così massiccia è stata predisposta probabilmente per evitare l’ennesima rivolta o fuga dal cpa.

Negli anni scorsi sono state numerose le rivolte e fughe di massa (la più grande e violenta fu quella dell’11 novembre 2011), fino ad arrivare a due distruzioni complete dello stabile con successivo trasferimento dei prigionieri in altre strutture per inagibilità. A questo si somma la complicazione della posizione del cpa, infatti questo è una vecchia caserma riadattata a prigione, è situata all’interno delle strutture dell’aeroporto militare di Elmas, ben recintato e controllato. A questo si aggiunge la totale inavvicinabilità della struttura per salutare i prigionieri, avere contatti o vedere ciò che accade, ma l’altro lato della medaglia di questa location sta nel fatto che quando i prigionieri fuggono l’unica via possibile è l’attraversamento delle piste dell’aeroporto civile di Elmas, poichè alle spalle c’è lo stagno, con il conseguente obbligo da parte delle autorità aeroportuali di bloccare ogni attività in arrivo o partenza fino a che non si raggiunge la sicurezza che nessuno sia sulle piste, quando le fughe sono state di massa l’aeroporto ha interrotto i servizi per diverse ore, causando mezze rivolte fra i passeggeri. Insomma auguriamoci nei prossimi giorni di sentire di grandi ritardi degli aerei in partenza e arrivo da Cagliari.

A margine di questo è interessante riportare le dichiarazioni di alcune figure istituzionali:

La Quaquero, presidente della provincia, si è detta preoccupata che il CPA si trasformi presto in un CIE, e e ha affermato che probabilmente molti dei prigionieri chiederanno l’asilo politico.

Le forze di polizia tramite il loro sindacato, il SIAP, si sono dette molto preoccupate per la gestione dei prigionieri e richiedono più personale.

http://www.siap-polizia.org/uploads/docs/unionesarda-20-6-13100514.pdf

http://www.siap-polizia.org/uploads/docs/sardegna-20-6-13100504.pdf

Annunci

Una risposta a “Arrivati 110 prigionieri a Elmas altri 110 in arrivo domani

  1. e’ difficile trovare persone competenti su questo argomento, ma sembra proprio che voi sappiate davvero di cosa state parlando! Grazie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...