Tentati suicidi

Nel carcere di Bancali, il nuovo maxi carcere nei pressi di Sassari e a Lanusei sono stati sventati due tentativi di suicidio.
Quello di Bancali ha come protagonista un giovane Rumeno ed è stato sventato dalle guardie. Il secondo ha come protagonista invece uno dei prigionieri trasferiti da Buon cammino a Lanusei in seguito alle proteste delle scorse settimane.
Quest’ultimo, padre di 4 figli, lamentava, dicono i giornali, le condizioni disumane in cui versano le galere.
Non si sono fatte attendere le dichiarazioni dei politici di turno e dei sindacati di polizia penitenziaria che lamentano la mancanza di organico e le condizioni di detenzione, aggiungendo anche che magari la prossima volta non arriveranno in tempo a salvare la vita di chi tenta il suicidio.
I giornali preferiscono dar voce ai politici che ai detenuti e questo è un dato di fatto, così come la voce dei secondini è sempre piu’ forte rispetto alla situazione dei prigionieri. Non ci si interroga però quanto le guardie carcerarie siano parte in causa nel trattamento detentivo. Non ci si interroga quante angherie subiscano i detenuti da parte delle frustrate guardie e che livello di ricatto e minaccia ci sia nel rapporto tra prigionieri e secondini.
In un recente presidio i carcerieri minacciavano i detenuti perchè non parlassero con i solidali e con i parenti ed è questo lo specchio della situazione di minaccia che ogni giorno i detenuti subiscono, chi protesta viene trasferito o peggio pestato e il suicidio non è certo dovuto alla mancanza di organico delle guardie ma è un atto estremo che va alla base del problema, questa base si chiama galera ed è l’unica vera colpevole dell’orrore che contiene.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...