Aggiornamenti dal presidio dei rifugiati in Piazza Matteotti

Dopo una notte faticosamente passata all'addiaccio
i richiedenti asilo ammutinati di Elmas proseguono
la loro protesta.
I pochi che ieri será avevano fatto ritorno al cpa
di Elmas, stamane si sono ritrovati rinchiusi all'interno
e privi di documenti, tutto come previsto!!!
La notte è passata tra discussioni, preparazione di cartelli
in italiano e in inglese, e il tentativo di ripararsi
dall'umido e dll'irrigazione delle aiuole!!
Stamane i rifugiati in piazza hanno ricevuto la visita di
alcuni solerti digossini, cui hanno presentato i punti della
loro protesta, stilati nelle discussioni dela notte, in alcune
lingue dell'Africa orientale.

Di seguito due documenti usciti dal presidio:
Siamo immigrati, veniamo da paesi in guerra e oppressi da dittature,
chiediamo asilo politico. Siamo stati costrettia a protestare a causa di
alcuni gravi problemi :

- Nel posto dove siamo alloggiati non è possibile vivere, chiediamo di
poter migliorare la nostra situazione. Nel centro di Elmas il cibo è poco
e scadente, i servizi igenici funzionano male, l'igene è scarsa, le
persone sono ammassate in cameroni da 12 persone, con gravi rischi per la
salute.

- Il centro di Elmas non è un luogo di accoglienza ma una prigione dove le
persone vengono rinchiuse.

- Chiediamo di veder tutelata nostra salute. Nel centro di elmas le
persone ammalate non vengono curate, non ricevono medicine, non vengono
visitate da un medico.

- Chiediamo di poter imparare la lingua italiana.

- Chiediamo di ricevere la diaria a cui abbiamo diritto.

- Chiediamo il rapido riconoscimento del nostro stato di rifugiati, visto
che attendiamo già da circa tre mesi, che le nostre domande vengano prese
in considerazione.

- Non vogliamo tornare nel CPA di Elmas perchè è un posto dove non è
possibile vivere. Se cercheranno di obbligarci a tornare, preferiamo
aspettare di avere i nostri documenti in strada.


Ringraziamo comunque per l'accglienza che abbiamo ricevuto sino ad ora,
aspetteremo in piazza una vostra rapida risposta.

Rifugiati e richiedenti asilo da
Etiopia, Eritrea, Somalia, Sudan

Il secondo:

RIFUGIATI IN LOTTA
Oggi, dopo tre mesi di semi prigionia nel CPA di Elmas, i profughi richiedenti asilo che son stati deportati da Lampedusa a Giugno, si sono ribellati!
Hanno raggiunto Cagliari in mattinata e si sono recati in prefettura per protestare contro le condizioni invivibili nelle quali si trovano. Non avendo ricevuto risposta alcuna, nel primo pomeriggio hanno reso visibile la loro protesta bloccando via Roma all’altezza di piazza Matteotti per circa due ore. Il blocco è stato tolto solo dopo reiterate minacce di Digos e polizia e con la promessa che una loro delegazione avrebbe finalmente incontrato un funzionario della prefettura.
Nel corso dell’incontro gli “ospiti” di Elmas hanno ricevuto solo vaghe promesse, così dopo un’assemblea, hanno deciso di non rientrare al CPA e di rimanere in piazza fino a quando non otterranno qualche risultato.
Le ragioni della protesta:
– dopo tre mesi ancora non sanno neppure quando le loro domande d’ asilo verranno esaminate, Domande che, non avendo nessuna assistenza legale, hanno grande difficoltà a compilare;
– nel centro di Elmas vengono trattati come prigionieri, non certo come “ospiti”:
– “vivono” ammassati in cameroni da 15 letti;
– il cibo è immangiabile;
– non c’è un presidio medico e neppure le persone affette da gravi patologie ricevono assistenza medica;
– la notte vengono chiusi dentro a chiave.
Il centro di prigionia, inoltre, si trova in una zona militare lontanissima da qualunque mezzo pubblico, è quindi difficilissimo raggiungere la città: a piedi sono almeno 4 chilometri ad andare e 4 per tornare.
Questa lotta potrebbe rivelarsi lunga e difficile e merita tutta la nostra solidarietà e tutto il nostro sostegno attivo.
Chiediamo a tutti gli antirazzisti di venire in piazza Matteotti!!!
FATE GIRARE IN QUALSIASI MODO!
Alcune/i antirazzist* casteddai
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...