25 aprile 2014 i fascisti in piazza

rsiTristi e becere abitudini che si ripetono.

Anche quest’anno il 25 Aprile, teorica festa della liberazione dal nazifascismo, Cagliari avrà per le vie del centro una parata di fascisti che commemoreranno i caduti della Repubblica Sociale Italiana, alle 16.00 i nostalgici del ventennio si ritroveranno in Piazza Martiri delle Foibe a deporre una corona d’alloro e fare saluti romani, sotto l’occhio attento e vigile della DIGOS e protetti dalla goffaggine di decine e decine di celerini.

Solo un mese e mezzo fa, il 10 Febbraio, si era creata la stessa situazione, nella giornata del ricordo per gli infoibati, una ventina di fascisti si erano recati nel medesimo parco a deporre la corona, forse anche quella la stessa.  A Febbraio la questura preoccupata da possibili disordini aveva mobilitato un quantità veramente esagerata di sbirranza, bloccando strade e deviando il traffico e riuscendo nei fatti a impedire che si creassero tafferugli, l’unica forma di contestazione registrata furono dei petardi e dei cori nei dintorni della commemorazione.

Il 25 Aprile però non ci sarà solo la parata serale, ci sarà una cerimonia simile la mattina a Quartu. Insomma per un giorno ci ritroveremo città e l’hinterland militarizzati dagli sbirri che devono difendere e tutelare la libertà di espressione dei fascisti… Le due iniziative sono entrambe state organizzate, almeno sulla carta, dal partito La Destra (che non a caso ha la sua unica sede a Quartu) e sponsorizzate dal suo leaderino Caruso che si sta sbattendo alquanto sui social network per convogliare più gente possibile a entrambe le cerimonie, per evitare le otto presenze in un mare di sbirri che si registrarono l’anno scorso a Quartu.

Non sono ancora uscite notizie per quanto riguarda contrapposizioni e iniziative antifasciste in generale. Negli ultimi anni in varie forme le manifestazioni fasciste del 25 Aprile sono sempre state contestate, e spesso caricate dalla polizia. I due 25 Aprile più “caldi” per chi non se li ricordasse sono stati quelli del 2009 e del 2012, in cui la polizia caricò gli antifascisti riuscendo a disperderli, ferirli e poi anche denunciarli, tutto a difesa della commemorazione fascista. Come appena accennato il 25 Aprile è diventato un giorno importante anche per la questura cagliaritana, cha non ha mai lesinato, denunce, indagini e avvisi orali tutto sempre partendo dai controcortei antifascisti, a “onor del vero” in questa breve ricostruzione va ricordato che l’anno scorso furono denunciati alcuni fascisti per aver fatto proprio sotto gli occhi dei digossini più volte il saluto romano. Tra poco si giocherà l’ennesima mano di questa partita a tre.

Per ora queste sono le informazioni, farle girare può essere un primo approccio e abbozzo di avvicinamento al 25 Aprile.

P.S. Notizie non confermate dell’ultim’ora dicono che forse l’iniziativa pomeridiana del 25 a Cagliari non sarà in Piazza Martiri delle Foibe ma bensì in Piazza Costituzione… cambia poco.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...