Aggiornamenti da Lucio e Graziano

GRAZIANO
Dall’11 luglio è rinchiuso nel carcere di Borgo San Nicola a Lecce. Da allora si trova in isolamento di fatto: blindo chiuso tutto il giorno e aria da solo, che per sua scelta si rifiuta di fare, solo e in un buco piccolo e sporco. La responsabilità di questo trattamento è della Direzione del carcere, che lo motiva con il fatto che sono gli altri detenuti della sezione a non poter incontrare nessuno. Il 3 agosto è stato spostato di cella, cosa che ha peggiorato la sua situazione: la cella è più piccola, meno pulita e la televisione non funziona, inoltre le celle accanto alla sua sono vuote. Posta e libri arrivano regolarmente o quasi ed è riuscito a sentire i presidi fatti in sua solidarietà.

LUCIO
Si trova nel carcere di Busto Arsizio, trasferito sabato 26 luglio, nella prima mattina. L’ingresso in carcere è stato suggellato dal colloquio con il vicecomandante delle guardie, che ci ha tenuto molto a dirgli chiaramente che, a patto che lui faccia il bravo e si attenga al regolamento, la sua persona non è di nessun interesse per il carcere in questione.
Lucio è in cella con due ragazzi più o meno coetanei, con i quali si trova bene. Il blindo è chiuso, sempre, eccetto per le 2 ore d’aria del mattino e le 3 ore d’aria del pomeriggio, che si possono alternare alla socialità o alle attività. Le quattro sezioni del carcere possono utilizzare gli spazi dell’aria, che sono uno per sezione (6mx10m), le salette per la socialità e, a rotazione, i due campi da calcio. C’è anche una palestra, alla quale si può accedere solo tramite domandina che, come per ogni altra richiesta relativa alle attività e ai beni di lusso come orologio, cintura e scarpe di ricambio, ha tempi di risposta superiori a un mese. Più in generale Lucio ci fa sapere che le guardie sono molto formali, molto rispettose del regolamento e più distaccate nella relazione con i detenuti, rispetto a S. Vittore, cosa che non lo turba affatto, anzi: tale distanza corrisposta gli semplifica di non poco la vita in sezione, rendendo più semplice la sua intenzione di ridurre ai minimi termini i rapporti con secondini.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...