Sadali, continua la ribellione dei 47 migranti Il vicesindaco: “Li hanno presi con l’inganno”

Da L’unione sarda:

Chiedono di essere riportati nella penisola, in una grande città, o almeno a Cagliari, i 47 migranti africani che da ieri notte rifiutano l’ospitalità dell’Hotel Janas a Sadali. Durissimo il vicesindaco Margherita Marci: “Soggiornavano in un albergo di Napoli, li hanno spediti qui con l’inganno”.

Il vicesindaco, Margherita Marci, sentita ai microfoni di Videolina ha detto “Sono tutti ragazzi che hanno il permesso di soggiorno e che prima stavano in una albergo di Napoli dove potevano avere diverse opportunità. Ora si trovano qui, in un albergo in aperta campagna e vogliono tornare in città, di fatto – ha sottolineato il vicesindaco – sono stati presi con l’inganno”.

COSA E’ SUCCESSO – Sul posto sono intervenuti gli uomini della Polizia di Stato e dell’Arma dei Carabinieri. I 47 migranti sono tutti maschi, giovani ed in buona salute: arrivano da Nigeria e Mali. I proprietari dell’albergo si sono prodigati per farli mangiare e bere e per offrire loro tutto ciò di cui hanno bisogno. Ieri notte gli stranieri, una volta giunti a Sadali, si sono rifiutatati di entrare in albergo e hanno inscenato una protesta contro la destinazione loro assegnata. I 47 migranti hanno passato la notte davanti alla struttura alberghiera, in piena campagna. La protesta è ripresa questa mattina: sono determinati nel non voler accettare l’alloggio nell’albergo di Sadali e nel chiedere di essere riportati a Cagliari.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...