COLPI DI CODA

o.63211Il Cocer, il sindacato che rappresenta il personale dell’aereonautica , mette l’accento sull’importanza del poligono di Capo Frasca ribadendo le ripercussioni che la chiusura avrebbe sulla base di Decimomanu e sui posti di lavoro civili e militari che sarebbero così messi a rischio. Un colpo di coda di chi sente la poltrona fuggire via da sotto il sedere.

Ovviamente iniziano a farsi sentire le voci insistenti sulla chiusura dei poligoni e i sindacati di categoria fanno sentire la loro voce, infiltrando il solito dubbio sullo spauracchio dell’ultim’ora : il lavoro.

Il lavoro diventa l’ago della bilancia con cui si giustificano leucemie, esplosioni, guerre e quant’altro, la sua salvaguardia a prescindere dai numeri di chi viene impiegato ammutolisce i contrari e fa tuonare le voci a favore delle servitu’.

Una frase, detta da una signora anziana durante un corteo contro il poligono di Quirra mi ha sempre colpito “Meglio un figlio morto che disoccupato”.

Se il lavoro diventa con-causa di un universo di complicità e schiavitu’ forse allora sarebbe da ridiscutere delle sue caratteristiche e del suo effetto di ricatto sociale sui corpi e sulle menti.

Se, sempre il lavoro, diventa un valore assoluto superiore alla vita stessa, allora qualcosa non funziona.

Non bastano un paio di impieghi a far stare zitti i tanti morti per tumori e i civili uccisi durante le guerre di cui i poligoni sardi sono spesso e volentieri protagonisti.

Non sta certo a noi persone comuni trovare un’alternativa all’impiego o re-impiego del personale civile(del personale militare non ci deve interessare), ma il punto di partenza deve essere comunque che i militari se ne devono andare dalla Sardegna come da qualsiasi altro luogo, ed è preferibile il silenzio da parte di realtà come il Cocer piuttosto il perpetuare un ricatto come quello del fantomatico indotto dei poligoni. Se la morale è lavata via dalla divisa, almeno la dignità del silenzio speriamo l’abbiano mantenuta.

Annunci

Una risposta a “COLPI DI CODA

  1. antispetttacolare

    ancora con questa cosa del lavoro..li ci sono solo dipendenti delle forze armate che verrebbero utilizzati da altre parti e 4 gatti che fanno le pulizie o poche attività di manutenzione, quanto lavoro si creerebbe solo per le bonifiche o quanto ne potrebbero creare i migliaia di ettari liberati che oltretutto che si affacciano su spiagge stupende e spesso hanno un retroterra altrettanto bene, La scusa le lavoro oltre che ridicola se si pensa ai problemi che causano queste discariche a cielo aperto è anche falsa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...