QUANDO IL BUONGIORNO SI VEDE DAL MATTINO

Al nuovo carcere di Uta si presentano già i primi disagi.In seguito al maxi trasferimento di detenuti avvenuto domenica, con annesso vanto di tutte le forze di sicurezza, i problemi non sono tardati a farsi sentire.

In una struttura enorme come quella del neo-carcere il personale manca, le cucine sono andate in tilt e le visite congelate sino almeno a domani. Ora d’aria manco a parlarne.

Una struttura vantata e pubblicizzata come all’avanguardia dimostra subito le proprie falle. A rimetterci sono sempre i detenuti che ora , lontani dagli occhi di parenti e amici, sono costretti a subire un isolamento ancora maggiore in una zona malsana,senza visite o passeggi.

Nonostante la confezione del pacchetto carcere fosse stata fatta a dovere, secondo le istituzioni, il contenuto è sempre lo stesso: privazione, isolamento, repressione, cambia così la forma ma non la sostanza.

FUOCO ALLE GALERE, VECCHIE E NUOVE.carcere_uta_disagi_dopo_tre_giorni_pochi_agenti_le_cucine_gi_andate_in_tilt-0-0-425241

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...