IL SECONDINO, SI SA, E’ UN LAVORO SPORCO

La mensa del carcere di Bancali in provincia di Sassari va in malora, ma non parliamo di quella dei detenuti, bensì di quella dei secondini. Da tempo il loro sindacato si lamenta delle condizioni igieniche a dir poco precarie della mensa. Cibi scaduti, igiene lasciata al caso, forni che farebbero svenire masterchef e ragnatele ovunque sono alcune delle criticità evidenziate dalle guardie.

Lo sapevamo che il secondino era una lavoro sporco. Dopo pestaggi ai detenuti, condizioni di detenzione disumane e tanto corporativismo omertoso non hai voglia di un buon pasto?ebbene no, ben lontana dalla cucina del Mulino Bianco i secondini sono costretti a portarsi i panini da casa.

Il carcere di Bancali è uno delle carceri con il regime 41 bis attivo, una forma di tortura legalizzata. Ora dopo tanto dolore inflitto sembra il minimo ingurgitare qualche boccone amaro. No?

foto_501087_550x340

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...