Solidarietà con le compagne e i compagni torinesi

 

Mentre i leader mondiali si riuniscono per decidere del futuro dei flussi migratori, mentre al Brennero si inizia a costruire la frontiera e nel Mediterraneo non hanno fine le stragi di migranti, a Torino polizia e procura impongono l’ennesimo provvedimento a chi contro questo schifo non si rassegna e lotta.

Dodici divieti di dimora per compagne e compagni per aver partecipato alle contestazioni contro la Ladisa, fornitrice di cibo (con vermi) ai CIE di corso Brunelleschi e Brindisi, o almeno questo è il pretesto.

Le misure arrivano pochi giorni dopo la conclusione di una tre giorni nazionale chiamata “BRUCIARE LE FRONTIERE OGNI GIORNO”, evidentemente il rilancio delle lotte e la diffusione delle stesse li preoccupa non poco.

Ogni giorno ci troviamo davanti a frontiere di qualunque tipo e in qualunque luogo : celerini nelle strade, frontiere anti migranti, finte strategie di accoglienza, telecamere ovunque, basi militari, fabbriche di morte. Tutte strutture nate e costruite con l’intento di dividere, fermare, isolare, controllare, sfruttare.

Il vero problema è quando si inizia ad accettarle, a vederle come contorni naturali ovunque andiamo.

Chi non accetta questo esistente e lotta per distruggerlo non può che avere la nostra solidarietà.

Anche se ci vogliono bandire, dividere, disperdere non lasciamo solo nessuno, perchè con i banditi, qualsiasi significato abbia questa parola, siamo sempre solidali e la solidarietà attiva e complice è un’arma.

Alle compagne ed ai compagni colpiti dall’ennesimo provvedimento repressivo va tutta la nostra solidarietà

Bruciare le frontiere ogni giorno.

Compagni e compagne dalla Sardegna

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...