Operazione Firenze, arrestati otto compagni, sgomberata la Riottosa AGGIORNAMENTO: SCARCERATI SEI COMPAGNI

AGGIORNAMENTO: Il 5 agosto si è svolta l’udienza di convalida degli arresti.
Sei dei compagni arrestati la mattina del 3 agosto sono stati
scarcerati quest’oggi. Resta nel carcere di Firenze
Salvatore Vespertino, e nel carcere di Lecce il compagno
Pierloreto Fallanca (paska). SCRIVIAMOGLI.

Stamattina 3 agosto a Firenze sono stati arrestati otto compagni per l’ordigno piazzato il primo gennaio alla libreria “il Bargello” e per le molotov lanciate contro una stazione dei carabinieri ad aprile.

Tra le accuse pare esserci quella di tentato omicidio in quanto, durante le operazioni di disinnesco dell’ordigno un artificiere perse un occhio e una mano.

Sugli arrestati non si sa ancora niente di certo, secondo fonti affidabili ma comunque ancora da verificare definitivamente, dovrebbero essere stati portati in carcere Pasca, Sandro, Marina, Giovanni, sugli altri quattro non sappiamo niente.

Intanto proseguono le operazioni di sgombero della Riottosa, ci sono dei compagni e delle compagne che stanno resistendo sul tetto.

Tutta la nostra solidarietà ai compagni ed alle compagne arrestate, solidarietà alla Riottosa.

fuoco alle galere.

AGGIORNAMENTO 15:30

I decreti di fermo sono otto tra Firenze,Roma e Lecce. Le accuse sono: concorso in tentato omicidio, fabbricazione detenzione e porto abusivo di materiale esplodente. Oltre ai nomi citati prima ci sarebbero anche Salvatore e Micol.

Sempre stando ai quotidiani nazionali in questo momento ci sarebbero ancora quattro compagni barricati sul tetto della Riottosa. Da un video di RepubblicaTV si vedono i ROS in passamontagna proprio ai piedi dei compagni barricati che smontano pezzo per pezzo il sottotetto. Nel frattempo sono già iniziate le manovre di muratura delle finestre della Riottosa. Il dirigente a capo della centrale antiterrorismo ha dichiarato che le indagini sono state portate avanti delle digos di Torino, Genova, Padova, Perugia e Latina. Confermiamo il fermo di Pasca, che è stato preso al Caura a Melendugno.

AGGIORNAMENTO 18:30

I quattro compagni che resistevano sul tetto della Riottosa sono scesi, due sono stati tradotti al carcere di Sollicciano, gli altri due denunciati a piede libero.

Questi i nomi dei coinvolti nell’operazione:

Per la bomba davanti alla libreria: Nicola Almerigogna, Roberto Cropo,  Pierloreto Fallanca, Giovanni Ghezzi,  Salvatore Vespertino.

Per le molotov sulla caserma dei carabinieri: Micol Marino, Marina Porcu e Sandro Carovac.

Non abbiamo ancora indicazioni affidabili sulla condizione giuridica alla quale sono sottoposti, ne degli eventuali carceri nei quali sono stati portati. Seguiranno aggiornamenti.

AGGIORNAMENTO 23.30 INDIRIZZI 

Nicola Almerigogna, Giovanni Ghezzi, Salvatore Vespertino, Micol Marino, Marina Porcu e Sandro Carovac sono in carcere a Firenze, per scrivergli questo è l’indirizzo: c.c. Sollicciano via Minervini 2r 50142 Firenze

Pasca (Pierloreto Fallanca) è in carcere a Lecce: via paolo perrone 4  73100 Lecce

Roberto Cropo a Roma: c.c regina Coeli via della Lungara 29  00165 Roma

SCRIVIAMOGLI!

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...