Tensione nelle carceri sarde – AGGIORNATO –

Dai quotidiani locali apprendiamo due notizie relative ai due carceri maggiori sardi, ossia quello di Uta e quella di Bancali.

Da Uta abbiamo saputo di un prigioniero richiuso con l’accusa di terrorismo islamico che ha ingerito delle lame per farsi ricoverare e poi tentare la fuga, fuga che purtroppo è stata sventata dagli agenti di polizia penitenziaria che lo avevano in custodia.

A Bancali invece un detenuto ha sferrato un pugno a un secondino che addirittura si è fatto fare un tac per scongiurare gravi traumi cranici. Non si conoscono le cause di questa carezza, ma non dubitiamo che la guardia se la sia ampiamente meritata.

AGGIORNAMENTO:

da dentro ci giunge voce che la notizia riportata dall’Unione sarda e da noi ripresa circa il tentativo di evasione di un prigioniero tunisino sia falsa. Non tanto perchè il prigioniero non abbia provato a evadere, quanto perchè pare che prima e dopo il ricovero sia stato pestato selvaggiamente dalle guardie. Chi lo ha visto sia in ospedale sia al rientro in carcere non aveva dubbi sulla natura delle ferite, addirittura pare che avesse il volto ancora sanguinante. Ora è stato sottoposto al regime di 14 bis. Speriamo di avere altri aggiornamenti al più presto.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...