Archivi del mese: giugno 2017

Fascisti di tutti i tipi oggi in piazza a Cagliari

Per oggi pomeriggio era previsto un corteo del Movimento sociale sardo contro l’immigrazione. Come al solito è stata precisa e puntuale la risposta degli antifascisti, che da due ore prima del concentramento dei nostalgici hanno iniziato a occupare la piazza impedendo di fatto il regolare svolgimento della manifestazione. Come al solito a difesa dei camerati del MSS è intervenuta la polizia che con sei camionette di celere e uno stuolo di digossini ha controllato la situazione e protetto i fascisti. Un copione ormai anche troppo noto.

La giornata è scivolata via senza particolari momenti di tensione, ma ancora una volta è stato ribadito forte e chiaro, il concetto che a Cagliari il fascismo e i fascisti non sono i benvenuti.

La celere schierata a difesa dei quattro fascisti del MSS.piazza rep

Annunci

Altre bombe in partenza dalla sardegna

Pare che ieri sera sul cargo della Moby che da Olbia è partito verso Piombino ci fosse l’ennesimo carico di bombe della RWM. Purtroppo non abbiamo notizie più precise. Possiamo solo notare la conferma della complicità della Moby Lines nei traffici di armi e ancora una volta constatare quanto stia producendo la fabbrica di Domusbombas.

JointStar 2017, un approfondimento

Ecco descritta decisamente meglio rispetto alle poche notizie pubblicate l’altro giorno cosa è la JS2017:
JOINT STARS 2017
 
 
“Il maggior evento addestrativo dell’anno per la Difesa”: così viene definita la maxi esercitazione militare Joint Star 2017.

Continua a leggere

Minacce contro il vicesindaco di Domusnovas

Così l’Unione Sarda di oggi descrive i fatti: “Una croce che sovrasta il suo nome, apparsa in due posti diversi: sulla strada che porta alla contestata fabbrica delle bombe Rwm e quella che si percorre per raggiungere le grotte di San Giovanni.”

In un’intervista rilasciata ai media regionali lo stesso Deidda parla di un clima teso in paese, anche legato alle contestazioni alla fabbrica di bombe, ma poi non si spiega il collegamento con le grotte di San Giovanni. Non è la prima volta che questa amministrazione viene minacciata, sempre dal giornale di oggi si viene a sapere che il marzo scorso un petardo mandò in frantumi il vetro della macchina della moglie del sindaco di Domusnovas Massimiliano Ventura.

 

Giappone, un mercantile quasi affonda un cacciatorpediniere americano

Cavolo quasi affondata!!

E’ la storia di un mercantile battente bandiera delle filippine che è andato a collidere contro una nave della marina USA, precisamente un cacciatorpediniere, provocando ingenti danni, tre feriti e sette dispersi.

I fatti: pare che in un tratto di mare giapponese molto trafficato il mercantle Crystal abbia perso il controllo di una manovra finendo contro la Fitzgerald, essendo quest’utima decisamente iù piccola ha riportato i danni più gravi così come si può vedere dalle foto.

nnnnnn

Ottobre 2017, nuova grande esercitazione militare in Sardegna

E’ uscita qualche giorno fa la notizia che ad ottobre si svolgerà un nuova imponente esercitazione militare nei mari, cieli e terre sarde. Questa volta si chiama JOINTSTAR2017, forse non sarà grande quanto la TridentJuncture ma sarà sicuramente l’evento militare dell’anno. Un’esercitazione che coinvolgerà strutture militari di tutta la zona mediterranea, e che in Sardegna avrà in Teulada e Decimomannu le zone calde. In contemporanea, a mare, si dovrebbe svolgere un nuovo capitolo della “saga ” di MareAperto, questo ci fa intuire che la JointStar sarà prevalentemente terrestre e aerea; quindi prepariamoci a una nuova invasione di migliaia di militari di eserciti di tutto il mondo, prima a Cagliari poi nei poligoni dell’isola, proprio come accadde nell’autunno del 2015 con la TJ. Continua a leggere

Nuovo carico di bombe partito dal porto canale di Cagliari

Nella notte fra il 9 e il 10 luglio è partito l’ennesimo carico di bombe prodotte dalla RWM di Domusnovas, o come ci sembra più adatto chiamarla domusbombas.

L’enorme nave araba Bahri Jedda è rimasta attraccata meno di 24 h a uno dei moli, sempre ben presidiata dai vigili del fuoco, le operazioni di carico sono iniziate alle 18 e terminate a notte fonda. Sembra che le bombe caricate, sempre MK, siano state più di 2000.

Come al solito veniamo a sapere queste notizie con ampio ritardo, e impossibilitati a fare qualunque cosa. La RWM compie l’ennesima dimostrazione di forza, facendo passare di nascosto e indisturbate centinaia o addirittura migliaia di bombe, proprio mentre ha due progetti di ingrandimento e proprio mentre numerose e variegate voci finalmente si levano contro questa abominevole fonte di morte.

Riaprono le spiagge proibite

Da questo weekend sono fruibili anche ai civili le spiagge comprese all’interno dei poligoni di Teulada e Quirra.

La notizia in se non ha niente di troppo interessante, in quanto sono ormai diversi anni che i militari concedono la cortesia di poter frequentare le spiagge che da 70 anni hanno sottratto alla Sardegna. Continua a leggere