Archivi categoria: Antifascismo

27 APRILE – NON LASCIAMOLI TRANQUILLI

Riceviamo e pubblichiamo:

Al loro desiderio di emarginazione, sfruttamento e autorità

Rispondiamo con libertà, solidarietà e uguaglianza

Anche quest’anno il 25 aprile si celebra l’anniversario della liberazione dal nazifascismo.

Solo due giorni dopo i fascisti di CasaPound inaugureranno la loro seconda sede in città.

Spazio non conforme” lo chiamano, proprio loro che sono da sempre i tirapiedi dei potenti, che mirano a conformare la popolazione per piegarla agli interessi di chi comanda.

Sabato 27 aprile andiamo insieme alla loro inaugurazione per dimostrare a CasaPound, e a chiunque altro, che l’antifascismo a Cagliari è un principio che accomuna tante persone diverse ma unite dalla volontà di ostacolare i loro piani.

Se sentite di condividere questa sintetica chiamata divulgatela e se desiderate fatela vostra arricchendola con un contributo che rispecchi la vostra specificità e le vostre analisi.

Cagliari, 27 aprile 2019

NON LASCIAMOLI TRANQUILLI

Ore 17:00 via Dante, 74 (ex “Pizza 74”)

Chiediamo che non vengano esposti simboli o bandiere di nessun partito o organizzazione istituzionale.

Alcuni/e antifascisti/e kasteddai/e

 

Annunci

Ultime parole lasciate da Lorenzo, caduto in Kurdistan

Pubblichiamo la nota lasciata dal compagno anarchico fiorentino Lorenzo “Orso”, caduto combattendo per la libertà in Rojava, militando tra le fila delle Ypg Internazionaliste. 

Ciao, se state leggendo questo messaggio è segno che non sono più a questo mondo. Beh, non rattristatevi più di tanto, mi sta bene così; non ho rimpianti, sono morto facendo quello che ritenevo più giusto, difendendo i più deboli, e rimanendo fedele ai miei ideali di giustizia, eguaglianza e libertà.
Quindi, nonostante questa prematura dipartita, la mia vita resta comunque un successo, e sono quasi certo che me ne sono andato con il sorriso sulle labbra. Non avrei potuto chiedere di meglio.
Vi auguro tutto il bene possibile, e spero che anche voi un giorno (se non l’avete già fatto) decidiate di dare la vita per il prossimo, perché solo così si cambia il mondo.
Solo sconfiggendo l’individualismo e l’egoismo in ciascuno di noi si può fare la differenza.
Sono tempi difficili, lo so, ma non cedete alla rassegnazione, non abbandonate la speranza; mai!
Neppure per un attimo.
Anche quando tutto sembra perduto, e i mali che affliggono l’uomo e la terra sembrano insormontabili, cercate di trovare la forza, e di infonderla nei vostri compagni.
E’ proprio nei momenti più bui che la vostra luce serve.
E ricordate sempre che “ogni tempesta comincia con una singola goccia”. Cercate di essere voi
quella goccia.
Vi amo tutti, spero farete tesoro di queste parole.
Serkeftin!

Orso,
Tekoser,
Lorenzo

SOLIDARIETA’ DALLA SPAGNA

 

REPRESIÓN FASCISTA EN ITALIA Y CERDEÑA

Compañerxs sardos nos han hecho llegar este comunicado, para el que piden difusión, sobre la situación desatada en Cagliari y otras ciudades italianas.

El Fascismo avanza si no se le combate.

“La rebelion que no es al mismo tiempo revolucionaria, no es nada”
Octavio Alberola, Ariane Gransac

“A nosotros nos quieren muertos porque somos sus enemigos y no les servimos para nada porque no somos sus esclavos”
Soledad Rosas

Continua a leggere

Trento – Il cuore oltre le sbarre

Un testo e un appuntam​ento diffusi a Trento in solidarietà con i compagni arrestati nell’operazione Renata:

IL CUORE OLTRE LE SBARRE

In attesa di un’analisi più approfondita, poche parole.

Un’altra “associazione sovversiva con finalità di terrorismo” (art. 270 bis) più una sfilza di reati contestati (dall’interruzione di pubblico servizio al danneggiamento, dal sabotaggio di apparecchi telematici all’”attentato con finalità di terrorismo”, dall’incendio al trasporto di materiale esplodente). 50 perquisizioni, 150 tra poliziotti e carabinieri mobilitati, intere strade bloccate, irruzione nelle case di agenti col passamontagna e il giubbotto antiproiettile. E, soprattutto, 7 compagni arrestati. Un’operazione in pompa magna – condotta sia dalla Digos che dal Ros -, con tanto di conferenza stampa dell’”Antiterrorismo” a Roma. E il consueto linciaggio mediatico.

Nessuna sorpresa. Non solo perché è l’ennesimo inchiesta per 270 bis, ma anche perché “fermare gli anarchici” era da settimane il ritornello preferito di questore, prefetto, magistrati, politici e giornalisti. Continua a leggere

Arresti in trentino – perquisizioni a Cagliari – DOMANI CENA DI SOLIDARIETA’ PIAZZA SAN DOMENICO

Stamattina alle 4 è scattata una mega operazione repressiva coordinata dai ROS di Roma e dalla procura di Trento, sono 7 le misure cautelari – 6 in carcere e 1 ai domiciliari – e 21 gli indagati, due dei quali residenti a Cagliari e ai quali stamattina è toccata una perquisizione operata dalla DIGOS locale, sono stati sequestrati computer e materiale informatico.

I reati contestati sono 270bis e 280 per la maggior parte degli indagati, altri invece hanno solo reati specifici. Per ora non abbiamo altre notizie, seguiranno aggiornamenti.

IN RISPOSTA A QUESTA NUOVA OPERAZIONE REPRESSIVA – CHE SEGUE DI 10 GIORNI QUELLA DI TORINO – INVITIAMO TUTTI E TUTTE A PORTARE SOLIDARIETA’ DOMANI SERA DALLE 19 IN PIAZZA SAN DOMENICO PER UNA CENA.

RISPONDIAMO UNITI CONTRO LA REPRESSIONE, NON LASCIAMO SOLI I COMPAGNI COLPITI, DIMOSTRIAMO CHE CHI LOTTA NON E’ SOLO E CHE LE LOTTE NON SI FERMERANNO.

 

 

 

Immagine

15 Febbraio – Benefit in vista del Corteo contro il fascio-leghismo.

manifesto

Immagine

CORTEO CONTRO IL FASCIO-LEGHISMO – 23 FEBBRAIO H17 DA PIAZZA COSTITUZIONE, CAGLIARI

corteo 23

A proposito di meta-dati e telefoni spenti.

Riceviamo e pubblichiamo un contributo riguardante un articolo che abbiamo tradotto e pubblicato non molto tempo fa, ossia “Non spegnere mai il telefono”. 

Ringraziamo la persona contributrice e ci rendiamo disponibili per eventuali traduzioni.

Scrivo dopo aver letto con grande interesse l’articolo “Non spegnere mai il telefono”. Mi sento di voler aggiungere un paio di cose perché non sono del tutto d’accordo con le conclusioni tratte e poi perché non sono delle vere e proprie conclusioni, ma piuttosto una questione aperta.

Intanto grazie per le informazioni: non capendoci tanto di informatica e meta-dati, mi fa bene leggere e dare dei nomi a cose di cui tutti sono a conoscenza, ma che ben pochi sanno spiegare precisamente. La questione dell’adeguamento delle misure di sicurezza, in un contesto iper-tecnologico in cui il controllo continua ad affinarsi costantemente, è urgente e utile scambiarsi le informazioni, perciò, attingendo dalla mia esperienza personale di un’operazione repressiva, vi propongo alcuni esempi generali, proprio per scambiarci informazioni utili.

Innanzitutto: non basta non spegnere il telefono. Le procure ormai hanno già da tempo mangiato la foglia. Faccio qualche esempio. Continua a leggere

Immagine

manifesto 12last

Immagine

INIZIATIVA CONTRO IL FASCIO-LEGHISMO

manifesto2(1)